annuncio senza risultati
Blog vendere casa

Il tuo annuncio immobiliare non produce risultati? Ecco come intervenire

settembre 2017


Gli annunci immobiliari pubblicati sui siti web rappresentano uno strumento indispensabile per portare a termine con successo la compravendita. Gran parte degli utenti, infatti, fan riferimento essenzialmente ai canali digitali per individuare un appartamento da affittare o da acquistare. Oltre a prendere in considerazione la pubblicità cartacea e altri strumenti promozionali, quindi, è essenziale puntare l'attenzione verso il mondo del web.

Ma cosa fare se l'annuncio non produce contatti reali?

Pubblicare un annuncio su un portale specializzato non significa necessariamente intercettare il proprio pubblico di rifermento e trovare rapidamente un acquirente. Occorre, infatti, che l’annuncio venga visualizzato da un significativo numero di utenti e, soprattutto, dal giusto target. Per poter delineare le strategie di marketing più efficaci, bisogna distinguere tra:

visualizzazioni >> visite >> contatti >> appuntamenti

Come rendere efficace un annuncio immobiliare

L’efficacia di un annuncio immobiliare si misura in base al numero di persone che leggono la pubblicità ma soprattutto in base al numero di utenti che si mettono in contatto con l’inserzionista e che successivamente fissano un appuntamento.

Per avere successo nella compravendita, quindi, è necessario agire in maniera mirata ai vari livelli.

Le visualizzazioni

Un primo aspetto da prendere in considerazione è quello delle visualizzazioni, indicate anche come impressioni. Il numero di visualizzazioni equivale al numero di volte che l’annuncio viene inserito tra i risultati di ricerca.

Se l’immobile è stato valorizzato nel modo migliore ma l’annuncio non viene mostrato agli utenti, difficilmente il proprietario di casa riuscirà a vendere l’appartamento.

È importante, dunque, fare in modo che l’annuncio compaia tra i primi risultati; a questo scopo, è possibile ottimizzare la descrizione e sfruttare diverse tecniche, ad esempio per quanto riguarda l’uso delle parole chiave.

Se il ranking è scadente, infatti, l’annuncio si perderà tra le migliaia di annunci pubblicati quotidianamente sul web; è essenziale, perciò, evitare l’effetto goccia nel mare.

Le visite

Questo primo sforzo consente inevitabilmente di aumentare il numero di visite, vale a dire il numero di volte che l’annuncio viene letto. In questo caso, può essere decisivo il titolo dell’annuncio o l’immagine mostrata in anteprima.

Quando l’utente sfoglia i risultati della ricerca, infatti, seleziona quelli più interessanti basandosi su informazioni essenziali.

Bisogna, quindi, mettere subito in evidenza le caratteristiche più importanti e attraenti dell’immobile. Ad esempio, se l’appartamento è di nuova costruzione o si trova in una posizione strategica, vale la pena specificare questi aspetti già nel titolo. Allo stesso modo, le foto che accompagnano l’annuncio dovranno riprendere gli angoli migliori dell’immobile; il proprietario di casa, perciò, può scegliere di fotografare gli esterni piuttosto che gli interni. In entrambi i casi, bisogna assolutamente evitare foto scadenti: un’immagine di bassa qualità, infatti, potrebbe trasmettere un’impressione sbagliata dello stesso immobile.

Il prezzo è senza dubbio un altro criterio che indirizza le scelte dei potenziali acquirenti; se il costo dell’immobile è troppo alto, infatti, l’annuncio riceverà un basso numero di visite.

In alcuni casi, l’inserzionista sceglie di non riportare il prezzo dell’anteprima o persino di ometterlo anche all’interno dell’annuncio.

Gli annunci che non riportano il prezzo in chiaro, ossia "trattativa riservata", ricevono un numero di richieste inferiore, proprio come quelli che espongono un prezzo troppo elevato.

I contatti

Una volta aperto e letto con attenzione l’annuncio, il potenziale acquirente può scartare l’immobile o mettersi in contatto con l’inserzionista. Il numero di contatti ricevuti, sia tramite email sia tramite telefono, costituiscono un chiaro segnale dell’efficacia dell’annuncio.

Una buona descrizione può moltiplicare i contatti, così come una presentazione poco avvincente può sminuire le reali potenzialità di un appartamento.

Colpire l’attenzione del lettore, in altre parole, significa avere maggiori possibilità di entrare subito in contatto con la persona che effettivamente deciderà di acquistare l’immobile.

Gli appuntamenti

Non tutti i contatti telefonici o via mail si concludono con un appuntamento. Spesso, infatti, i potenziali acquirenti hanno esclusivamente bisogno di informazioni più approfondite o chiarimenti. In questa fase, non sono solamente i clienti a selezionare gli immobili da visitare; lo stesso proprietario di casa può approfittare di questo primo contatto per conoscere meglio la persona che ha di fronte.

Gli appuntamenti, in altre parole, andrebbero fissati esclusivamente con i clienti realmente interessati all’acquisto. Solo in questo caso, è possibile riconoscere la reale efficacia dell’annuncio.

In conclusione, per produrre risultati l’annuncio dev’essere visualizzato sempre tra i risultati della ricerca e letto da un buon numero di utenti effettivamente propensi all’acquisto; i lettori devono trasformarsi prima in interlocutori, poi in visitatori interessati e, infine, in acquirenti.

L’importanza delle visualizzazioni


Partendo da questo presupposto, si intuisce quanto siano determinanti le visualizzazioni. Persino l’immobile più conveniente, infatti, rischia di restare invenduto se non viene pubblicizzato nella maniera più opportuna. In questa prima fase, quindi, il proprietario di casa dev’essere abile nella scelta dei siti più efficaci.

Un portale sconosciuto o comunque visitato da un numero ridotto di utenti non può garantire il successo della compravendita. Può capitare, allo stesso modo, che il sito web venga effettivamente visitato da tantissimi utenti ma che il target non sia quello giusto. Per trovare un acquirente, in altre parole, non è sufficiente raggiungere il grande pubblico; al contrario, bisognerebbe prima focalizzare l’attenzione sul target e poi delineare le strategie promozionali in base a questo. Anche la scelta dei portali, in questo senso, dovrebbe essere influenzata dal pubblico di riferimento che si vuole raggiungere.

In tal modo, la promozione sul web non risulta dispersiva e permette di entrare effettivamente in contatto con quella nicchia di utenti realmente interessati all’acquisto.

Un altro caso da valutare riguarda non più i siti web ma l’immobile stesso. Non è detto, infatti, che la location e le caratteristiche dell’immobile riescano a interessare il pubblico; il proprietario deve concentrarsi sui punti di forza del proprio appartamento e sfruttare questi aspetti per aumentare le probabilità di vendere casa. Le statistiche sono estremamente utili per capire su quali punti bisogna agire; non tutti i siti, però, mostrano le visualizzazioni.

Nella scelta dei portali, in conclusione, un altro criterio da prendere in considerazione potrebbe essere proprio questo. Un sito web che permette di verificare il numero di visualizzazioni, infatti, può essere sfruttato per migliorare l’annuncio e la sua efficacia.

Dalle visualizzazioni alla compravendita

Ottenere molte visualizzazioni non vuol dire necessariamente concludere la trattativa in tempi brevi e con successo. Sicuramente un buon numero di visualizzazioni e di visite si traduce in un maggior numero di contatti ricevuti.

Per quanto sia positivo avere molti contatti, tuttavia, bisognerebbe comunque ridurre il numero di visite in casa. Accogliere i potenziali acquirenti nel proprio appartamento, infatti, richiede un investimento di tempo e di energie. Chi vuole vendere il proprio appartamento in maniera rapida e sicura, perciò, dovrebbe individuare fin da subito i clienti migliori, ovvero quelli più convinti.

I contatti telefonici e tramite mail, in altre parole, devono essere sfruttati per distinguere i clienti interessati e propensi all’acquisto da quelli poco convinti. In questo modo, non si rischia di programmare appuntamenti con decine di clienti senza concluderne nessuno in maniera positiva.

Alcune strategie per migliorare i risultati di un annuncio

Per migliorare i risultati di un annuncio, è possibile intervenire a vari livelli. Uno di questi è sicuramente quello economico: determinare il reale valore dell’immobile significa definire un prezzo che appaia subito conveniente e attraente.

A questo scopo, può essere utile richiedere la consulenza di un esperto in materia. Per la stessa ragione, è sempre opportuno fare riferimento a un fotografo professionista per quanto concerne le immagini da pubblicare nell’annuncio.

Questo piccolo investimento iniziale, infatti, viene ben presto ripagato dal numero di visite e, in un secondo momento, dal numero di contatti effettivi. È altrettanto importante selezionare i portali in base al proprio target di riferimento.

Voglio vendere casa agli stranieri?
Il mio acquirente ideale è interessato agli immobili di pregio?
Il mio appartamento è perfetto per una famiglia o per un professionista?
Rispondere a tutte queste domande significa delineare il proprio target di riferimento.

All’interno di uno stesso sito web, infine, possono essere pubblicati tantissimi annunci di immobili situati nella stessa zona. Questo aspetto contribuisce indubbiamente a dare visibilità al proprio annuncio e alla propria casa.

Le campagne pubblicitarie Google AdWords e Facebook ADS

Nella promozione dell’annuncio pubblicitario, uno degli interventi più efficaci è rappresentato dalle campagne pubblicitarie con Google AdWords o con Facebook ADS. Anche questo investimento, infatti, si traduce ben presto in un importante aumento delle visite e dei contatti; in altre parole, le campagne pubblicitarie aumentano le possibilità di entrare in contatto con il cliente che deciderà di acquistare l’immobile.

Un rapido calcolo consente di comprendere immediatamente quanto siano convenienti queste campagne pubblicitarie. Considerando come costo medio di una visita circa € 0,2, si ottengono circa 2000 visite con una spesa di € 400.

Selezionando opportunamente i contatti ricevuti e fissati gli appuntamenti solo con alcuni clienti seriamente interessati all'acquisto (i cosiddetti "clienti in target"), la vendita della casa non dovrebbe essere più una possibilità bensì una certezza.

In conclusione:

se un annuncio immobiliare non produce buoni risultati, è indispensabile analizzare vari aspetti e individuare la problematica da affrontare. L'errore, infatti, può essere stato commesso a vari livelli e può riguardare tanto la descrizione dell'immobile quanto la scelta dei siti web. Interventi opportuni, al contrario, permettono di trasformare un annuncio immobiliare che non produce risultati in un annuncio immobiliare di successo.

Chiunque voglia concludere la compravendita in maniera positiva, perciò, deve realizzare un annuncio efficace e mirato, in grado di conquistare l'attenzione del pubblico giusto. Dalla semplice presentazione delle caratteristiche agli investimenti in campagne pubblicitarie, sono diverse le strategie che possono essere prese in considerazione.

Ognuno, perciò, può scegliere la soluzione che ritiene più opportuna in base alla tipologia di immobile e al target di riferimento.



di Hello Italy 14/09/2017 17:21:36

Notizie dal mercato immobiliare

Novità in casa Facebook, Marketplace apre al settore immobiliare?

Facebook Marketplace è pronto a sbarcare nel settore immobiliare, è quanto emerso da un'intervista a Deb...

In Inghilterra venduta la prima casa su Facebook Live

I SOCIAL sempre più Protagonisti del Mercato iImmobiliare (Su FACEBOOK LIVE prima transazione immobiliare in...

Le celebrità alla conquista del Bel paese: i vip comprano casa in Italia

L'Italia è sempre stata meta privilegiata dagli stranieri nel corso della storia, per le sue bellezze, la sua...

Vendere casa sul lago di Como: un’opportunità sempre più grande

Il primo report sul mercato immobiliare dei laghi di Nomisma ed Engel & Wolkers mostra come l’interesse per...

Vendere casa in 19 province italiane: i dati immobiliari del primo semestre 2016

Il mercato immobiliare sta ancora crescendo? In quali province italiane è più facile vendere casa?

Tre errori comuni da non commettere quando si vuole vendere casa a uno straniero

Anche nel mercato immobiliare rivolto agli stranieri ci sono “miti da sfatare” che portano spesso chi vuole...