migliori portali vendita casa
Blog vendere casa

Il meglio dei siti per vendere casa

marzo 2018


Bene, decisione presa: vendi casa e vuoi farlo da privato.

A questo punto la domanda che devi porti è:

dove posso pubblicizzare il mio annuncio per trovare velocemente un acquirente?
Ok per il passaparola tra parenti, amici e vicini di casa, e ottimo anche il fatto di avvalersi dei social per far conoscere anche agli amici virtuali il fatto che stai vendendo casa, ma tutto questo non basta.

Occorrono anche degli annunci sul web.

Ma hai già pensato dove pubblicare?

Per evitare perdite di tempo e per darti una mano affinché il tuo annuncio possa ottenere molte visualizzazioni, eccoti una guida ai migliori siti italiani e stranieri, che ti aiuterà a vendere casa in fretta.

Dove pubblicare?

Chiariamo subito una cosa: evita i siti generalisti.

Cosa intendo con siti generalisti?

Intendo quei siti in cui compaiono in vendita una miriade di categorie di oggetti, dove si vende veramente di tutto: offerte di lavoro, giocattoli, abbigliamento, mobili e chi ne ha più ne metta, tanto che ci sono persino i sexy toys.

È vero che ospitano le categorie Case e Terreni, ma di certo chi vuole comprare casa non orienta la sua ricerca su questi portali e preferisce rivolgersi a quelli specializzati in vendite e affitti immobiliari.

Sul web, i siti per vendere casa sono numerosi.
Se vuoi ottenere un alto numero di visualizzazioni, devi scegliere i siti che contano il maggior numero di visite.

Inoltre, se la tua casa si trova in collina, montagna, mare, in riva a un lago o ancora in città come Milano, Roma, Firenze, Venezia, potrebbe interessare anche agli acquirenti stranieri, per cui puoi pubblicare il tuo annuncio su portali che si rivolgono all'estero.

Ma non finisce qui!

Il web ti fornisce anche un'ulteriore possibilità di pubblicare il tuo annuncio: Google AdWords.

Che cos'è?

Spiegarlo in due parole non è semplice e approfondirò l'argomento più sotto.

Per il momento ti basti sapere che con AdWords il tuo annuncio non compare nei siti per vendere casa, ma salta fuori tra i primi risultati proprio quando un utente cerca casa su Google.

Bene ...

dopo averti prospettato le possibilità che internet ti offre, direi che è il caso di cercare di capirne di più.

Vediamo più da vicino i maggiori siti per vendere casa che agiscono sul mercato italiano e internazionale e chiariamoci le idee su Google AdWords.

La top 3 dei portali immobiliari in Italia

I principali siti per vendere casa che agiscono nel nostro paese sono: Immobiliare.it, Idealista.it e Casa.it.

Probabilmente questi nomi non ti giungono nuovi, ma quanto sai veramente di essi?
Urgono delle informazioni...

perciò eccotele!

Immobiliare.it: il numero 1

È il portale che ospita il maggior numero di annunci, ne dichiara 1,2 milioni, e che conta anche il maggior numero di visitatori, 23 milioni.

Probabilmente tanta notorietà è dovuta anche al fatto che già da qualche anno passano in tv i suoi spot pubblicitari, che spiegano agli spettatori quanto sia facile trovare la casa dei propri desideri solo con qualche click.

L'ascesa di Immobiliare.it è stata rapida.

Il sito infatti è nato nel 2007 come evoluzione di eureKasa.it, che aveva visto la luce nel 2005 e che peraltro esiste ancora come affiliato.

L'idea era quella di svecchiare e di permettere agli utenti di trovare più agevolmente il tipo di abitazione desiderata e infatti, già nel 2009, c'era il lancio dell'app e negli anni seguenti sono giunte la creazione di CaseVacanza.it e l'acquisizione di altri siti come Mioaffitto.it e Agriturismo.it.

Oggi il portale ospita anche una sezione dedicata ai costruttori, fornisce assistenza telefonica agli utenti e consulenza per quel che riguarda i mutui.

Cosa ti permette di fare Immobiliare.it?

Sul portale puoi pubblicare gratuitamente il tuo annuncio per 90 giorni e rinnovarlo più volte.

Pagando, hai diritto a un annuncio premium o top (239,90 euro/anno) per una maggiore visibilità.

Idealista.it: un'idea che viene dalla Spagna

Correva l'anno 2000 quando due fratelli spagnoli, Jesus e Fernando Encinar, insieme a César Oteza, hanno fondato il portale in terra iberica.

In breve tempo sono nate la branca portoghese e quella italiana e si sono susseguite le acquisizioni di siti che trattavano compravendite e affitti immobiliari.

Oggi Idealista.it afferma di avere inserito oltre un milione di annunci ed è in grado di offrire servizi come la valutazione dell'immobile, la realizzazione di video e book fotografici.

Una piccola curiosità: nel 2012 ha lanciato una campagna pubblicitaria che è stata censurata dalle tv italiane perché giudicata hot ed è comparsa solo sul web.

E tu dove lo fai?, questo il titolo dello spot, ha però raggiunto un alto numero di visualizzazioni in rete.

Cosa offre Idealista.it?

Anche qui puoi pubblicare gratuitamente annunci di vendita, ma nel caso tu lo voglia duplicare dovrai pagare.

Per dare maggiore risalto puoi richiedere due opzioni, Sprint, che prevede una posizione di rilievo per 24 ore e che ha un costo che parte da 9,90 euro e Top, con rilievo dell'inserzione per 30 giorni e con un costo da 35,90 euro.

Casa.it: da oltre venti anni online

Ne hai già sentito parlare?

Sicuramente sì, anche questo portale ha avviato una campagna pubblicitaria televisiva.

Vero è che non compare sulle maggiori reti generaliste ed è limitata solo ad alcuni canali del digitale terrestre, ma può darsi che ti sia imbattuto in un loro spot.

Il sito è nato nel 1996 ed è stato il primo portale immobiliare italiano.

Con il passare degli anni, alla compravendita di immobili residenziali, ha affiancato quella di case vacanza e la sezione affitti.

Si sono unite inoltre le pagine dedicate ai costruttori e un'app che permette di trovare facilmente la tipologia di abitazione desiderata.

Tra i servizi proposti figura poi la possibilità di ottenere una valutazione immediata dell'immobile, mentre grazie ai partner stranieri, è presente anche in Germania, Francia e Lussemburgo.

Oggi Casa.it afferma di aver pubblicato oltre 850 mila annunci e di avere un numero di visite mensile di oltre 11 milioni.

Cosa ti permette di fare Casa.it?

Anche questo portale ti consente di pubblicare un annuncio gratuito di vendita, ma per un periodo massimo di 3 mesi.

Per dare maggiore visibilità all'inserzione, per i privati sono previste due formule, Smart e Gold.

La prima ha un costo di 21 centesimi al giorno con durata trimestrale e consente di dare maggiore visibilità all'inserzione che appare in cima agli annunci base con un flash.

La seconda, con 27 centesimi al giorno per 6 mesi, oltre al flash garantisce maggiore evidenza.

Annunci di case in vendita a Milano (città) - dati gennaio 2018:
 - 21.016 annunci
in immobiliare.it
 - 17.210
annunci in idealista.it
 - 16.060
annunci in casa.it

E adesso trai le conclusioni sui portali italiani

Con i portali italiani puoi usufruire della pubblicazione gratuita, ma avrai notato senza dubbio l'alto numero di inserzioni presenti e ciò significa che il tuo annuncio si perderà tra MIGLIAIA di altri del tutto simili.

Quante possibilità hai che il tuo annuncio venga letto?

Molto poche.

Tra l'altro, devi sapere che nelle prime pagine compaiono quelli delle agenzie che, al contrario di te, pagano per la pubblicazione.

In alternativa puoi mettere in risalto la tua inserzione, ma naturalmente devi pagare e le tariffe che ti vengono imposte sono più alte di quelle per le agenzie.
Prova anche tu a ricercare un immobile in un portale. Scoprirari che:
1.- Nelle prime posizioni appaiono sempre le agenzie immobiliari
2.- Le foto degli immobili nelle prime posizioni sono sempre molto belle
Quindi:
  • i migliori siti italiani NON favoriscono i privati nel vendere casa
  • 200-300 euro per un servizio fotografico professionale sono soldi ben spesi
Ci sono alternative valide?

I siti per vendere casa agli stranieri

Sempre più stranieri comprano casa in Italia e i fattori che hanno determinato questo boom di vendite sono diversi.

Innanzitutto c'è stata la caduta dei prezzi degli immobili dovuta alla crisi economica e molti stranieri ne hanno approfittato per concedersi finalmente l'acquisto di una casa in Italia, paese molto amato per le sue bellezze paesaggistiche e artistiche.

Impennata dunque delle vendite delle case vacanza comprate dagli stranieri, ma non solo.

C'è stata la Brexit che ha visto la fuga da Londra di molti businessmen e diversi hanno scelto Milano come loro nuovo centro di attività e poi ancora c'è la paura degli attacchi terroristici.

Francia, Spagna, Gran Bretagna, Germania, Belgio, sono state più volte bersaglio di sanguinosi attentati, mentre l'Italia si è dimostrata finora un paese molto sicuro e dunque il luogo ideale per farne il fulcro dei propri affari e per gli investimenti immobiliari.

E la flat tax?

Questa imposta è stata creata appositamente per attirare i Paperoni promettendo aliquote agevolate sui grandi patrimoni, a patto però che i ricconi si trasferiscano in Italia.

Infine c'è il prestigio di diverse nostre università che attira migliaia di giovani da tutto il mondo.

Con i prezzi immobiliari ai minimi anche gli studenti, figli della media borghesia, possono ora permettersi di comprare, anzi di farsi comprare dai genitori, un appartamentino a Milano, Roma o in un'altra delle nostre città universitarie.

Convinto dunque che la tua casa potrebbe interessare gli stranieri?

Bene, allora ti si prospettano due possibilità.

Puoi scegliere di pubblicare su:
  1. un portale italiano che si indirizzi al mercato straniero, oppure
  2. direttamente su un portale straniero

Hello Italy: lo specialista dell'estero

Hello Italy accoglie annunci scritti in italiano che poi interpreti professionisti provvedono a tradurre in inglese.

Si dà così il via alla pubblicazione, che viene replicata anche su diversi portali stranieri, da un minimo di 5 fino a oltre 100.

L'annuncio rimane visibile per un periodo che va da 12 mesi a 5 anni.

Il numero di portali stranieri su cui appare la tua inserzione varia in base all'offerta scelta, mentre è previsto un solo pagamento una tantum con importi a partire da 89 euro.

I portali stranieri: quali scegliere

I principali portali immobiliari europei che ospitano una sezione internazionale sono i britannici Rightmove e Zoopla e il tedesco Immobilienscout24.

Per pubblicare sui siti internazionali devi provvedere tu stesso alla traduzione dell'annuncio in inglese o in tedesco e il consiglio è quello di non affidarti a Google Traduttore.
Se non conosci bene l'inglese o il tedesco, fatti aiutare da chi lo parla e lo scrive correttamente perché se vuoi vendere deve essere ben chiaro cosa stai offrendo.

Eccoti una breve panoramica dei tre portali.

1.- Rightmove

Rightmove è il numero 1 in Gran Bretagna, ma viene abitualmente consultato anche dagli utenti statunitensi e di molte altre nazionalità europee.

Praticamente pubblicare su Rightmove significa farsi conoscere in quasi tutto il mondo.

La pubblicazione nella sezione Overseas non è gratuita, ma prevede dei canoni mensili che variano secondo il prezzo dell'immobile.

Attualmente vengono richieste tariffe mensile in funzione del valore dell'immobile. Ad esempio per una casa da 500.000 euro, la tariffa mensile è pari a 69 sterline (che corrispondono ad oltre 900 euro/anno)!

2.- Zoopla

Zoopla è il secondo portale immobiliare del Regno Unito e uno dei più visitati in Europa e in tutto il mondo anglofono.

Si caratterizza perché offre ai suoi utenti una serie di servizi di valore come la comparazione di prezzi di prodotti bancari (ossia mutui e prestiti), ma anche per il fatto che accoglie solo annunci di agenti immobiliari.

Quindi se vuoi pubblicare la tua inserzione di vendita devi rivolgerti a un agente chiedendogli che lo faccia per te.

Quanto ai costi sono inferiori a quelli di Rightmove, ma metti in conto che dovrai pagare anche l'agenzia.

3.- Immobilienscout24

Immobilienscout24 è il maggior portale tedesco, ma viene letto anche in altri paesi e ospita un'ampia sezione dedicata alle vendite all'estero.

Sapendo quanto i tedeschi amino l'Italia, da sempre loro meta preferita per le vacanze, il successo della tua inserzione è praticamente assicurato.

Naturalmente è il caso che tu provveda a tradurre il testo anche in tedesco, ma fai attenzione perché la durata della pubblicazione è davvero molto breve, si va dai 14 giorni fino ai 3 mesi e il costo è davvero elevato: qualche decina di euro per due settimane.

Annunci di case in vendita in Italia - dati di Gennaio 2018:
 - 12.722 annunci in Rightmove
 - 9.841 annunci in Zoopla
 - 3.912 annunci in Immobilienscout24

E adesso parliamo di Google AdWords Immobiliare

Come hai visto, qualsiasi opzione tu scelga, il tuo annuncio comparirà sempre in mezzo a un mare di altri annunci.

Con AdWords invece il tuo annuncio compare ai primi posti, non su un sito immobiliare, ma come risultato di una ricerca.

Ovviamente tutto ciò ha un costo, ma si tratta di un costo che produce risultati molto più efficaci.

Cercherò di spiegarmi meglio.

Tu inserisci un annuncio in Google AdWords, facendo grande attenzione alla selezione delle keywords.

Tutte le volte che un potenziale acquirente cercherà casa in Google, utilizzando le keywords da te selezionate, il tuo annuncio pubblicitario apparirà tra i risultati di ricerca.


Alcune keyword o termini di ricerca potrebbero essere ad esempio: ""Properties for sale Garda Lake", "Villa for sale Sicily", "Apartment for sale Milan city center"

Devono essere parole che riescono a indicare con precisione il tipo di immobile che stai vendendo e dove si trova.

Ed ecco che compare il tuo annuncio nelle prime posizioni.

Ovviamente lo aprirà solo chi è veramente interessato e tu pagherai solo per il numero di visite.

Il segreto di un annuncio di successo con AdWords è dunque quello di selezionare termini di ricerca specifici.

Così facendo, l'annuncio viene visualizzato solo dai potenziali acquirenti in target, quindi perditempo e curiosi vengono eliminati.

Il costo per click varia (mediamente è pari a circa 15 centesimi), una cifra decisamente modica e, dopo aver fissato un determinato budget, una volta che lo avrai esaurito, puoi decidere se proseguire sulla base dei risultati conseguiti (numero dei contatti e degli appuntamenti).

Qualche raccomandazione ... fanne tesoro!

1.- Non mettere in vendita la tua casa se non hai prima verificato di possedere tutta la documentazione che la riguarda.

Se trovi un acquirente, è bene concludere il prima possibile, ma la mancanza anche di un solo documento impedisce al notaio di rogitare.

L'unica soluzione è quella di riuscire a procurarselo in breve tempo, ma non sempre la burocrazia offre risposte veloci e chi ti dice che il tuo acquirente sia disposto ad aspettare magari dei mesi?

Supponi che sia necessario richiedere una sanatoria per un abuso edilizio, magari hai aperto una finestra senza chiedere le dovute autorizzazioni comunali, oppure hai ampliato la volumetria magari trasformando un porticato in una veranda.

Ebbene, per questi lavori devi ottenere la conformità, oltre a pagare una multa, ma i tempi non sono proprio brevissimi.

Se poi non vi è conformità tra i dati catastali e lo stato reale dell'immobile, dovrai procedere a un riaccatastamento e ti ci vorranno dei mesi.


2.- Sii veloce nelle risposte.

Se un potenziale acquirente ti contatta, rispondi nel giro di poche ore, meglio se minuti, perché gli internauti amano la prontezza.

Ci sono decine, se non centinaia, di annunci simili al tuo: se non rispondi in fretta verranno contattati altri inserzionisti.


3.- The cat is on the table.

Se hai deciso di rivolgerti anche al mercato estero, è di primaria importanza esprimersi in un inglese corretto.

Se non sei abbastanza ferrato, o trovi chi ti possa aiutare anche nella gestione dei contatti, oppure lascia perdere.


Buone vendite!




di Hello Italy 16/03/2018 00:00:00

Notizie dal mercato immobiliare

Novità in casa Facebook, Marketplace apre al settore immobiliare?

Facebook Marketplace è pronto a sbarcare nel settore immobiliare, è quanto emerso da un'intervista a Deb...

In Inghilterra venduta la prima casa su Facebook Live

I SOCIAL sempre più Protagonisti del Mercato iImmobiliare (Su FACEBOOK LIVE prima transazione immobiliare in...

Le celebrità alla conquista del Bel paese: i vip comprano casa in Italia

L'Italia è sempre stata meta privilegiata dagli stranieri nel corso della storia, per le sue bellezze, la sua...

Vendere casa sul lago di Como: un’opportunità sempre più grande

Il primo report sul mercato immobiliare dei laghi di Nomisma ed Engel & Wolkers mostra come l’interesse per...

Vendere casa in 19 province italiane: i dati immobiliari del primo semestre 2016

Il mercato immobiliare sta ancora crescendo? In quali province italiane è più facile vendere casa?

Tre errori comuni da non commettere quando si vuole vendere casa a uno straniero

Anche nel mercato immobiliare rivolto agli stranieri ci sono “miti da sfatare” che portano spesso chi vuole...