voglio vendere
Blog vendere casa

Basta … voglio vendere casa!

maggio 2018


Basta … voglio vendere casa!

L'ho detto: Voglio vendere casa!

E l'ho fatto in 15 giorni.


Sono per caso impazzita di colpo?

Assolutamente no!

Era una decisione che stava maturando da tempo, ma che non avevo mai avuto il coraggio di prendere ... poi ecco l'input che mi ha indotta ad agire.

A quel punto mi sono detta:
Ma chi me lo fa fare di continuare a vivere qui? Basta con Milano, il traffico caotico, l'aria irrespirabile: me ne vado a vivere in campagna!
È stata una decisione drastica, ma ci voleva proprio.

Il fatto è che mia figlia, la grande appassionata della metropoli, se n'è andata da casa.

Certo il suo è stato un colpo di fortuna, l'aver trovato lavoro in Scozia non è da tutti, tra l'altro in un gioiello di città come Edimburgo e, cosa più piacevole per lei, proprio nel luogo dove lavora da un paio d'anni anche il suo fidanzato.

Insomma, lei ha ormai scelto la sua strada e io, genitore non ho più alcun vincolo di residenza.

Perché continuare ad abitare a Milano quando mi aspetta al paesello d'origine la casa dove sono cresciuta?

Già ristrutturata e pronta ad accogliermi, sarà la dimora della mia età matura e poi che bello ritrovare parenti e amici di gioventù e riprendere un ritmo di vita un po' più umano.

A questo punto ti chiederai:
come ho fatto a vendere casa proprio in questo periodo in cui il mercato immobiliare è stagnante?
Tra l'altro avevo scelto di farlo da privato, quindi niente agenzie, sono convinta infatti che non è sempre facile trovare l'intermediario che si adoperi veramente perché la vendita sia veloce.

Diffidente?

Sì e ho fatto bene a diffidare perché sono riuscita a vendere in un batter d'occhio senza dover pagare alcuna provvigione.

Come ho fatto?

Ho messo in campo qualche trucchetto... e tac! La casa ha cambiato proprietario.

riduci i tempi per vendita

Voglio vendere casa subito... anche tu? Ma sei davvero convinto?

Se hai proprio deciso che è ora di abbandonare la tua vecchia casa, posso darti una mano con alcuni suggerimenti e, alla luce della mia esperienza, direi che è proprio il caso che tu li segua.

Quindi presta la massima attenzione e vedrai che potrai vendere la tua casa in brevissimo tempo, addirittura 15 giorni.

No, non la sto sparando grossa, dico sul serio: puoi veramente vendere casa in 15 giorni!

Lascia che ti spieghi...

Probabilmente non te ne rendi conto, ma sono proprio i primi giorni in cui compare il tuo annuncio il momento in cui puoi riuscire a fare breccia nei potenziali acquirenti e trovare il tuo compratore.

Pensaci un attimo: tutti noi siamo sempre alla ricerca di novità e quando sul mercato appare qualcosa di nuovo ci si affretta per accaparrarselo.

Tanto per farti un esempio, basta citare il lancio di un nuovo modello di telefonino di Apple.

Che succede nei primi giorni?

Fuori dai negozi si formano le code di appassionati che vogliono essere tra i primi a possederlo.

Ebbene con le case funziona più o meno nello stesso modo.
Nei primi 15 giorni sarai la novità del mercato. APPROFITTANE!
Chi ha deciso di comprare casa consulta gli annunci che compaiono sui portali immobiliari, ma raramente trova subito l'immobile che fa al caso suo.

Perciò cosa fa?

Aspetta dei nuovi annunci e, per farlo, la maggior parte delle volte si iscrive alle newsletter che gli segnalano tutte le new entry.

Le agenzie immobiliari si attivano nello stesso modo per accontentare i clienti e così, se hai saputo redigere un annuncio capace di suscitare attenzione, ecco che nei primi giorni verrai preso d'assalto perché in tanti vorranno saperne di più della tua casa.

la giusta strategia

E adesso passiamo alla strategia che devi mettere in campo

Non preoccuparti, non sto per fornirti delle complicate strategie di marketing, ma dei suggerimenti alla portata di tutti e che quindi potrai seguire senza difficoltà.

Tuttavia sappi che se vuoi veramente vendere casa velocemente dovrai scendere ad alcuni compromessi.

Intendiamoci: non ti sto dicendo che dovrai svendere, ma semplicemente che dovrai metterci un po' di impegno perché non basta pubblicare l'annuncio.

Devi fare un lavoro preparatorio, investire qualche centinaio di euro, fissare un prezzo di mercato e pubblicizzare la vendita.

1.- Innanzitutto mano ai documenti!

Dopo esserti detto "Voglio vendere casa", se sei davvero deciso a compiere questo passo c'è una cosa che devi assolutamente fare prima di ogni altra: verificare la documentazione.

Lo so, è un lavoro noioso!

Magari non sei troppo ferrato in materia, ma può bastare la mancanza di un solo documento per far saltare la vendita e non vorrai certo accorgetene qualche giorno prima del rogito.

Già, perché in questo caso sei proprio nei guai.

Nella migliore delle ipotesi ti troveresti a dover restituire il doppio della caparra confirmatoria, in alternativa il tuo acquirente potrebbe farti causa e la vendita della casa sarebbe bloccata per anni.

Possiedi l'atto di acquisto della casa, oppure l'atto con il quale hai acquistato il terreno sul quale è costruita?

Questi sono documenti indispensabili, ma lo sono anche quelli che riguardano i dati catastali.
Fai attenzione: la planimetria catastale deve essere conforme allo stato dei luoghi
Cosa significa?

Significa che se hai apportato delle modifiche, anche minime, all'abitazione, queste devono essere state registrate presso il Catasto.

Non si può procedere con la vendita se lo stato reale dell'immobile non corrisponde alla planimetria catastale.

Se non hai provveduto ad aggiornare i dati catastali, puoi sempre farlo rivolgendoti a un geometra o a un architetto.

Però ... a volte ... non si tratta di una procedura velocissima, per cui è consigliabile verificare che la documentazione sia in ordine prima di pubblicare l'annuncio di vendita.

Mi auguro che prima di effettuare le modifiche sulla casa tu abbia richiesto le autorizzazioni comunali previste, nel caso tu non l'abbia fatto, devi richiedere una sanatoria al Comune e pagare una sanzione pecuniaria.

Questi documenti sono in ordine?

Bene, allora non ti resta che richiedere l'APE, l'attestazione di prestazione energetica, a un tecnico autorizzato.

Non pubblicare il tuo annuncio di vendita se la tua documentazione non è completa.

Se devi integrarla, i tempi burocratici non sono mai veloci e può darsi che il tuo potenziale acquirente non voglia attendere.

2.-Occhio al prezzo

La tua casa, per te, ha un valore affettivo sicuramente elevato, ma non devi assolutamente tenerne conto nel momento in cui fissi il prezzo di vendita.

All'acquirente non interessa che tu vi abbia trascorso momenti felici, che vi sia cresciuto o che sia stata la casa di famiglia per generazioni.

Gli interessa semplicemente che abbia un valore di mercato.

Quindi non sparare cifre spropositate per risarcirti in qualche modo della sua perdita.
Fissa invece un prezzo che sia rispondente al reale andamento del mercato immobiliare nella tua zona.
Non sai come fare?

Puoi consultare la pagina delle quotazioni immobiliari presente sul sito dell'Agenzia delle Entrate e informarti attraverso i portali immobiliari sul prezzo di vendita delle case con caratteristiche simili alla tua nel tuo quartiere.

3.- Investi denaro nella tua vendita

Eh sì, se vuoi vendere rapidamente devi mettere in conto di dover spendere del denaro subito.

Non si tratta di grandi cifre, ma ciò che devi fare è rendere la tua casa più appetibile.

Come?

Rinnovare è la parola d'ordine.

voglio rinnovare
Rinnova la tinteggiatura degli ambienti, elimina quei vecchi soprammobili a cui affezionato nonostante siano cianfrusaglie e togli anche le foto di famiglia che possono dare l'impressione che tu senta la casa come esclusivamente tua.

Già, io ho fatto sparire il ritratto dei bisnonni, non so se hai presente quei bei ritratti fotografici ovali che si usava fare fino agli anni Venti e Trenta.

Comunque io ne andavo fiera, ma ho capito che era meglio eliminarlo.

Intendiamoci, non l'ho buttato, l'ho semplicemente portato nella mia nuova casa.

Tinteggiare + eliminare oggetti personali + incaricare fotografo professionista = investire 1.000 euro per VENDERE RAPIDAMENTE
E una volta che la tua casa ha assunto un aspetto nuovo, puoi pensare a scattare le immagini da inserire nell'annuncio di vendita.

A questo proposito, sappi che le immagini sono fondamentali perché sono la prima cosa che un potenziale acquirente osserva con attenzione prima ancora di aver letto il titolo.

È indispensabile che siano ben a fuoco, luminose e che mostrino tutti gli ambienti della casa senza prospettive distorte.

Inoltre sai scattarle cercando di valorizzare gli angoli più suggestivi?

Se non possiedi una valida fotocamera e se sei solo un fotografo da selfie, lascia perdere e affidati a un professionista.

Lo so, un book fotografico professionale ti costerà qualche centinaio di euro, ma bada che sono soldi davvero ben spesi.

E adesso scegli il canale di vendita

Come ti ho già detto prima, io ho fatto tutto da me, quindi non ho dovuto affrontare la scelta di un'agenzia immobiliare.

La vendita faidate prevede che tu abbia del tempo a disposizione per curare i contatti (guai a non essere tempestivi nel rispondere alle richieste di informazioni).

Se il tempo però non ce l'hai, puoi benissimo rivolgerti a un intermediario, però...

Non scegliere il primo che ti capita.

Contatta più agenzie e quindi opta per quella che ti offre il miglior piano di marketing.

pubblicità per vendere casa

E poi la pubblicità.

Lo sai vero che la pubblicità è l'anima del commercio?

E allora devi pubblicizzare la tua vendita.

Stai tranquillo non ti propongo una campagna organizzata da un'agenzia specializzata, ma una pubblicità che puoi fare tu stesso.

Innanzitutto pensa al passaparola, la pubblicità gratuita.

Informa parenti, amici, colleghi e vicini di casa che stai vendendo casa e, per raggiungere un numero più elevato di persone, utilizza i social.

Facebook ti può essere di grande aiuto perché ti mette in contatto anche con molti amici virtuali e con quelli che hai perso di vista da molto tempo e chissà che non si nasconda proprio tra loro l'acquirente che stai cercando.

Sempre a proposito di Facebook, non trascurare la possibilità di inserire il tuo post di vendita anche sulle tante pagine di mercatini tra privati che vengono create dagli utenti.

Finora ti ho proposto un tipo di pubblicità gratuita, ma se vuoi davvero massimizzare i risultati, con un budget di un centinaio di euro al massimo, puoi ottenere ancora di più.

Quello che ti suggerisco è di organizzare un piccolo party a casa tua, un evento totalmente informale che puoi creare sempre attraverso Facebook.

Invita a un aperitivo le persone con le quali sei in contatto e, tra uno stuzzichino e l'altro, cogli l'occasione per mostrare loro la tua casa rimessa a nuovo.

Toccare con mano, cioè vedere realmente la casa che metti in vendita è la pubblicità migliore e, anche se le persone invitate non sono interessate, puoi essere certo che comunque ne parleranno ad altri.

In ogni caso, con l'aperitivo avrai la possibilità di trascorrere un po' di tempo in compagnia scambiando due chiacchiere e magari anche di divertirti.



di Hello Italy 11/05/2018 00:00:00

Notizie dal mercato immobiliare

Novità in casa Facebook, Marketplace apre al settore immobiliare?

Facebook Marketplace è pronto a sbarcare nel settore immobiliare, è quanto emerso da un'intervista a Deb...

In Inghilterra venduta la prima casa su Facebook Live

I SOCIAL sempre più Protagonisti del Mercato iImmobiliare (Su FACEBOOK LIVE prima transazione immobiliare in...

Le celebrità alla conquista del Bel paese: i vip comprano casa in Italia

L'Italia è sempre stata meta privilegiata dagli stranieri nel corso della storia, per le sue bellezze, la sua...

Vendere casa sul lago di Como: un’opportunità sempre più grande

Il primo report sul mercato immobiliare dei laghi di Nomisma ed Engel & Wolkers mostra come l’interesse per...

Vendere casa in 19 province italiane: i dati immobiliari del primo semestre 2016

Il mercato immobiliare sta ancora crescendo? In quali province italiane è più facile vendere casa?

Tre errori comuni da non commettere quando si vuole vendere casa a uno straniero

Anche nel mercato immobiliare rivolto agli stranieri ci sono “miti da sfatare” che portano spesso chi vuole...