come vedere casa con facilita
Blog vendere casa

Vendere casa più facilmente [review 2018]

maggio 2018


Quale casa si vende più facilmente?

La risposta è molto semplice: la più bella!

E ci sono solo due occasioni per mostrare quanto sia bella una casa:

la prima …

quando si guardano le fotografie dell’annuncio immobiliare online e

l’altra …

quando si entra in casa!

Se anche tu sei convinto che valorizzando la casa, potrai venderla più facilmente, allora continua a leggere questo articolo!

Parleremo infatti di come migliorare l’annuncio e sistemare la casa per ottenere il massimo (prezzo).

Sì … perché un annuncio più attraente significa

più clic,

più richieste di informazioni,

più clienti,

ed infine


..
.

un prezzo più alto!

Differenziarsi per emergere dall’enorme massa di annunci immobiliari
Per vendere casa più facilmente bisogna concentrare l’attenzione  sugli aspetti visivi.

E solo su di essi.

In altre parole: l’abito fa il monaco.

Noi ne siamo convinti!

Parliamo quindi di fotografie, preparazione della casa e home staging.

Le fotografie professionali raddoppiano i clic

Per vendere casa facilmente, non è sufficiente che esponi un cartello con la scritta "Vendesi" e affidarti al passaparola.

Devi pubblicizzare la vendita al massimo per raggiungere una platea più vasta possibile e quindi via libera agli annunci online.

Gli annunci devono però essere corredati da un'ampia documentazione fotografica.

Sono infatti le immagini quelle che attirano immediatamente l'attenzione dei potenziali acquirenti e solo se ne restano colpiti leggono la descrizione dell'immobile, altrimenti passano all'annuncio successivo.
Le statistiche parlano di un +98% di clic per gli annunci con fotografie professionali
Proprio perché le foto costituiscono la presentazione della casa, devono essere scattate con perizia per valorizzare al meglio i diversi ambienti.

Nessuno di essi può essere trascurato, così come vanno immortalati anche gli esterni ripresi da varie angolazioni, senza dimenticare il giardino.

Perché?

Perché prima di contattare il venditore, i compratori vogliono farsi un’idea circa le caratteristiche e lo stato dell’immobile.

Se non sei un fotografo provetto, è consigliabile affidarti ad un fotografo professionista che saprà cogliere i particolari che valorizzano l'abitazione.

Se invece preferisci il fai-da-te ricorda:
  • Ordine
  • Tavola apparecchiata
  • Luci accese, tutte … anche di giorno
  • Scatti orizzontali anche in corridoio o bagno

immagini immobiliari
confronto foto professionali

Molto utile anche una planimetria della casa per dare modo ai potenziali compratori di rendersi conto della struttura della casa, della disposizione delle camere e della loro reale superficie.

Si tratta di un aspetto da non sottovalutare e che aiuta il potenziale acquirente a esprimere un giudizio sull’immobile: la presenza di un corridoio o di un ripostiglio, la disposizione dei balconi, la vicinanza tra la camera matrimoniale e la camera dei bambini sono tutti elementi che meritano di essere presi in considerazione al momento dell'acquisto.

Difficili da rappresentare all’interno della descrizione, questi dettagli sono invece immediatamente visibili nella planimetria.

spunti e idee

Come preparare la casa per vendere facilmente

Passiamo ora a valutare qualche piccolo intervento estetico per rendere la casa più bella ed accogliente.

a] Pulizia prima di tutto, anche per le pareti?

Sembra banale, ma la pulizia è uno degli elementi più importanti per vendere casa agevolmente.

Deve essere precisa e profonda, soprattutto per quanto concerne il bagno e la cucina e in particolare se avete animali domestici.

Niente comunica l’idea della pulizia come le pareti: ridipingerle è essenziale, perché ci possono essere macchie, residui di umidità o di muffa.

Per l’occasione puoi scegliere di cambiare i colori e scegliere qualcosa di diverso rispetto al semplice bianco, sempre facendo attenzione al tipo di abitazione (una villa “country” in campagna, un attico in centro a Milano) e al mood del mercato immobiliare.

In linea generale meglio evitare le carte da parati troppo “arzigogolate” e i colori eccessivamente brillanti.

b] Dettagli da non trascurare: dai rubinetti del bagno alle maniglie della cucina

Un po’ di piccola manutenzione.

Quando si vive a lungo in una casa, si perdono di vista alcuni dettagli che al momento dell’acquisto sono invece termine di paragone e motivo di scelta, come la rubinetteria, gli infissi, le maniglie delle porte o dei mobili della cucina, le lampade o le tapparelle.

Ora che sei pronto a vendere casa, devi riesaminare tutti questi dettagli, sostituendo i pezzi che sono rovinati e pulendo accuratamente quelli sporchi o arrugginiti.

ordine e pulizia per vendere subito

c] Parola d’ordine: ordine

Ogni casa, anche la più elegante per design e arredo, perde tutto il suo fascino se è soffocata dal disordine.

Prima di tutto devi riordinare, riordinare …

e riordinare.

Togli tutte le cose non importanti: quel portacenere sul tavolo che usi solo per appoggiarci gli scontrini, il portafoto di argento che ti hanno regalato e che ormai è annerito e ammaccato dal tempo, il portapenne dai mille colori di tua figlia che tieni vicino al telefono solo per comodità.

Ogni oggetto deve essere nel posto in cui ha un senso e deve essere in linea con lo stile della casa.

In bagno metti gli oggetti indispensabili (spazzolino, dentifricio, ecc) nelle scatole … ed elimina il superfluo.

d] Spersonalizza e semplifica

Spesso nella casa si accumulano mobili senza che abbiano una reale funzionalità.

Devi invece pensare che chi guarderà le foto della casa che vuoi vendere cercherà di immaginarsi come viverci, quindi vorrà comodità e spazio.

Elimina i mobili che non servono, cerca di lasciare lo spazio sufficiente per muoversi in casa senza il rischio di sbattere contro angoli o inciampare in tappeti.
Attenzione: troppi mobili fanno sembrare più piccola anche la stanza più grande.
Il tuo acquirente ha bisogno di vedere spazio, per colmarlo con la propria immaginazione e proiettarci i propri arredi e oggetti.

Rimuovi le foto del matrimonio o peggio ancora del defunto, i quadri raffiguranti la famiglia e tutto ciò che attiene alla sfera personale.

e] Casa luminosa = casa spaziosa

La luce è fondamentale per qualsiasi casa, villa o appartamento che sia.

Difficilmente riuscirai a vendere casa se è buia o poco illuminata, tanto meno se l’acquirente è straniero: all’estero l’Italia è vista come il luogo del sole e della luce e il vostro compratore resterà deluso se non troverà questi aspetti.

La giusta luce, inoltre, fa sembrare la casa più spaziosa, quindi più accogliente e comoda.

Se la tua non è tanto luminosa ci sono alcuni accorgimenti che puoi seguire per migliorare la situazione: usare dei colori molto tenui per le pareti, scegliere tende molto sottili, che lascino entrare più luce possibile, usare gli specchi per amplificare la luce, disponendoli di fronte alle fonti luminose, soprattutto nelle stanze più piccole.

f] I tappeti per rendere la casa più calda e accogliente

Il tappeto è uno degli oggetti d’arredo più delicati e importanti per la casa.

La sua forma, il suo colore, le dimensioni e il modo in cui è disposto nella stanza influenzano la percezione dello spazio in cui si trova.

Deve quindi essere scelto con accuratezza, in modo che si accordi con il resto della casa e non stoni con gli arredi.

I tappeti antichi, per esempio, e i persiani in particolare, stanno benissimo sia nelle abitazioni con mobili antichi, sia in quelle con mobili moderni, perché diventano elemento di contrasto che fa risaltare i singoli pezzi.

g] Le piante e fiori per arricchire l’ambiente

Un bel vaso di fiori recisi sul tavolo, una pianta a riempire un angolo troppo vuoto daranno un’atmosfera molto accogliente alla vostra casa e le foto del vostro annuncio saranno più piacevoli.

Attento però a non esagerare, altrimenti otterrai l’effetto di rendere l’ambiente soffocante.

Prova a seguire questi consigli prima di scattare le fotografie del tuo annuncio di vendita: noterai come la casa risulterà più bella e, quindi, più accattivante per un eventuale compratore.

Home staging – come valorizzare casa

L'home staging è una pratica sviluppatasi e diffusasi negli ultimi anni, che viene incontro a chi vuole sistemare casa per successivamente venderla facilmente.

L'allestimento dell'abitazione viene effettuato da professionisti, con l'obiettivo di sfruttare al meglio gli ambienti e gli spazi per farne un'occasione imperdibile per un potenziale compratore.

Le tecniche impiegate per effettuare questa operazione si basano su studi di arredamento e di design relativi ai metodi più efficaci per ottenere un colpo d'occhio importante e attirare l'attenzione di chi visita per la prima volta un immobile.

Non si tratta di una pratica inclusa tra le tappe tradizionali del processo di vendita di una casa; ma è senza dubbio un sistema utile per velocizzare la ricerca di acquirenti e, nei casi migliori, per agevolare il buon esito dell'operazione in un mercato al momento non particolarmente florido.
homestaging per vendere casa

I vantaggi dell’home staging:

  • risparmiare tempo. Avere a disposizione un gruppo di professionisti che si occupano di allestire l'abitazione toglie al venditore l'onere di dover affrontare a titolo personale questo problema. Si tratta infatti di un'operazione che richiede la capacità di reinventare l'aspetto e la disposizione di spazi che, specialmente se frequentati e abitati per molto tempo, è difficile ripensare e osservare con occhio nuovo.
  • raccogliere più manifestazioni di interesse e, di conseguenza, più offerte di acquisto. Presentare ambienti spaziosi, ordinati, puliti, arredati con criterio e con un occhio alla luminosità e all'effetto prodotto sono il modo migliore per attrarre la curiosità di chi cerca casa e legge un annuncio.
  • ridurre i tempi di vendita della casa. Come già scritto relativamente al maggior numero di offerte di acquisto garantite, una casa ben arredata e ordinata viene valutata idonea alle proprie aspettative più velocemente rispetto a una non curata, con mobili sparsi e magari non pulita a dovere. Se nel secondo caso il potenziale compratore dovrà immaginarsi nel luogo una volta ripulito e arredato secondo il suo gusto, nel primo potrà cogliere le potenzialità dell'abitazione in poco tempo, magari ispirandosi anche alle soluzioni degli home stager. Una più rapida fase immaginativa porta a una più rapida fase decisionale, passando alla tappa successiva, quella della vendita vera e propria senza complicazioni.
  • proporre la casa ad un prezzo più alto. L'home staging è un'operazione che viene effettuata senza modificare le strutture architettoniche della casa, riutilizzando ciò che vi è già contenuto per risistemarlo ed allestire degli spazi accoglienti e invitanti. Possono però essere necessari alcuni elementi decorativi per migliorare ulteriormente il risultato della nuova disposizione, a seconda anche del budget previsto per la sistemazione; l'obiettivo è la presentazione di una casa di migliore qualità, con un miglioramento che comporterà anche un maggior prezzo di vendita dell'immobile.

Per riassumere …

sebbene l'home staging sia una novità nel settore della compravendita immobiliare, con un investimento relativamente basso consente un grande guadagno di tempo e l'aumento delle possibilità di successo per vendere casa agevolmente ed in tempi molto più rapidi.

In alcuni casi le agenzie di home staging si mettono a disposizione per provvedere anche alla creazione di contenuti video e/o fotografici da inserire negli annunci online.

home staging virtuale

L’home staging virtuale

Prendendo spunto dalla pratica dell'home staging, si è sviluppato l'home staging virtuale, con l'utilizzo dell'arredo virtuale.

In pratica si prendono le fotografie e, tramite l'utilizzo di programmi dedicati, si compongono le immagini con il vantaggio di evitare di dover installare mobili e oggetti.

Grazie ai potenti mezzi grafici attuali, la possibilità di ottenere una simulazione decisamente realistica dei locali dell'abitazione è molto alta.

Per scegliere di effettuare questa operazione ci sono due possibilità: il ricorso a siti e agenzie specializzate e la programmazione personale tramite l'utilizzo dei software di arredo virtuale 3D disponibili.

Sono sempre di più negli ultimi anni le agenzie e i siti che si occupano di home staging virtuale; è infatti sempre più diffusa la pratica della visualizzazione delle stanze di casa con arredo 3D da parte dei venditori, per presentarle ai potenziali acquirenti mostrando le potenzialità degli ambienti senza ricorrere a mobili reali.

La procedura di home staging virtuale tramite siti e agenzie specializzate è generalmente sviluppata secondo le seguenti tappe:
  • caricamento della planimetria e delle fotografie annunci immobiliare nello stato attuale;
  • indicazione degli attacchi idraulico, TV e sanitari;
  • a scelta o secondo i consigli dei designer, indicazione delle rifiniture, con i materiali che si vorrebbe impiegare;
  • indicazione delle caratteristiche dell'arredo da applicare agli spazi, dai colori allo stile.
Se invece hai una buona propensione all’utilizzo del PC, potrai cimentarti tu stesso ed utilizzare personalmente i programmi di arredo 3D disponibili.

I più importanti sono:
  • Planner 5D: è il programma di room-design più diffuso; è gratuito e permette di progettare ambienti ed esterni con una vasta gamma di elementi e con dovizia di particolari;
  • Home Planner Ikea: è un programma gratuito, semplice e intuitivo che consente di organizzare virtualmente gli spazi con le soluzioni del celebre marchio svedese, con il vantaggio di calcolare i costi e presentare direttamente il progetto al punto vendita di riferimento;
  • Autodesk Homestyler: sviluppato in versione gratuita e PRO, a pagamento, permette di pianificare gli ambienti abitativi e di lavoro interni, con un'ampia gamma di elettrodomestici, mobili ed elementi decorativi tra cui scegliere;
  • Roomstyler 3D Home Planner: il programma presenta un'interfaccia intuitiva che consente di visualizzare gli spazi da prospettive diverse spostando la telecamera virtuale. A disposizione, modelli reali di mobili da applicare, con la possibilità di calcolare il prezzo dell'arredamento ed eventualmente acquistare i prodotti online;
  • Design A Room: prodotto dall'azienda Armstrong, è gratuito e presenta un inventario di elementi di arredamento, di varietà cromatiche e di stili tra cui scegliere per progettare il proprio arredo virtuale.

E per finire ... selezionare gli acquirenti

Cosaaaaa???

Con così pochi acquirenti il proprietario dovrebbe anche selezionarli?

Si … esattamente.

Sapersi muovere nel mercato immobiliare con un approccio professionale consente di concludere un contratto di compravendita con successo e rapidità.

Non si tratta di una boutade, è chiaro che un privato cittadino non ha le medesime conoscenze di un agente immobiliare, ma con un poco di pazienza si può giungere a mettere in atto alcuni "trucchi" che aiuteranno a vendere casa facilmente.

Vediamo di cosa si tratta.

Una volta pubblicato l'annuncio e sistemata la casa, iniziano a giungere le telefonate e le e-mail di coloro che potrebbero essere interessati all'acquisto.

L'uso del condizionale in questo caso è d'obbligo perché, pur essendo molte le persone che si propongono per una visita alla casa, non ci si deve fare troppe illusioni, visto che la gran parte di loro non ha, fin da subito, la reale intenzione o la capacità economica di portare avanti la trattativa.

Molto spesso è la curiosità, insieme al desiderio di "farsi un'idea" di come potrebbe essere la loro casa a spingere le persone a prendere contatto.

Non mancano poi coloro che, pur consapevoli di non essere in grado di completare l'acquisto, richiedono la visita con l'intenzione di iniziare a mercanteggiare e di prendere per sfinimento il venditore riuscendo a far svendere l’immobile ad un prezzo che non rispecchia il reale valore.

I cosiddetti "perditempo" sono numerosi e vanno evitati se non si vuole trasformare la propria casa in una sorta di museo aperto a tutti, perciò è necessario selezionare gli acquirenti ponendo delle domande mirate che possano far comprendere se vi sia da parte loro un reale interesse nell'acquisto.

Già dal primo contatto, a costo di sembrare magari un po' indiscreti, è bene informarsi sulla professione, la composizione della famiglia e sul modo di reperimento del capitale necessario per concludere la vendita.

Se le risposte sono evasive oppure forniscono il ritratto di un acquirente non adatto alla tipologia della casa, è consigliabile opporre cortesemente un rifiuto alla visita.



di Hello Italy 16/05/2018 00:00:00

Notizie dal mercato immobiliare

Novità in casa Facebook, Marketplace apre al settore immobiliare?

Facebook Marketplace è pronto a sbarcare nel settore immobiliare, è quanto emerso da un'intervista a Deb...

In Inghilterra venduta la prima casa su Facebook Live

I SOCIAL sempre più Protagonisti del Mercato iImmobiliare (Su FACEBOOK LIVE prima transazione immobiliare in...

Le celebrità alla conquista del Bel paese: i vip comprano casa in Italia

L'Italia è sempre stata meta privilegiata dagli stranieri nel corso della storia, per le sue bellezze, la sua...

Vendere casa sul lago di Como: un’opportunità sempre più grande

Il primo report sul mercato immobiliare dei laghi di Nomisma ed Engel & Wolkers mostra come l’interesse per...

Vendere casa in 19 province italiane: i dati immobiliari del primo semestre 2016

Il mercato immobiliare sta ancora crescendo? In quali province italiane è più facile vendere casa?

Tre errori comuni da non commettere quando si vuole vendere casa a uno straniero

Anche nel mercato immobiliare rivolto agli stranieri ci sono “miti da sfatare” che portano spesso chi vuole...